Stampa questa pagina
Mercoledì, 18 Gennaio 2017 13:48

Firmata il 19 Dicembre la nuova convenzione triennale tra Regione Piemonte e le associazioni dei volontari

Con 123mila donatori volontari e 250mila donazioni l'anno il Piemonte si conferma una delle regioni guida per la donazione di sangue, la prima per il contributo all'autosufficienza nazionale.
Un risultato conseguito anche per la stretta collaborazione tra la Regione e le associazioni dei volontari, che prosegue da decenni e che oggi si è rinnovata con la firma della nuova convenzione triennale.

Attraverso i presidenti Giorgio Groppo dell' AVIS Piemonte, Doriana Nasi di FIDAS ADSP - Donatori Sangue Piemonte e Fernando Prono del Consorzio CABS Amici banca del sangue e Rosa Chianese dell'Asl To4 responsabile della Rete trasfusionale piemontese, Antonio Saitta, assessore alla sanità della Regione Piemonte, ha voluto ringraziare tutto il sistema delle donazioni.
"La firma della convenzione con le associazioni di volontariato rafforza la storica collaborazione che da tempo caratterizza il Piemonte come regione all'avanguardia in Italia per la raccolta del sangue - ha sottolineato l'assessore Antonio Saitta -. La capillarità della raccolta garantita dalle associazioni assicura l'efficacia dell'intervento, ci tutela in caso di eventi tragici ed emergenze e ci mette nelle condizioni di aiutare le altre regioni, oltre a rappresentare un indubbio vantaggio economico anche grazie al contributo di un esercito di migliaia di volontari".

Firma convenzione >>

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito